HELPLINE: ctrl -alt -del

Quando sei connesso, tramite smartphone o PC, a volte possono verificarsi episodi spiacevoli con i tuoi amici e le tue amiche o con il tuo partner.

Scopriamo insieme alcuni fenomeni che è importante conoscere e riconoscere quando ti relazioni ad altre persone tramite la rete.

Revenge porn
Revenge porn
Diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti
Scopri di più
Sextortion
Sextortion
Sex + extortion
Scopri di più
Cyber stalking
Cyber stalking
Stalking on line
Scopri di più
Cyberbullismo
Cyberbullismo
Scopri di più
Pull a pig challenge
Pull a pig challenge
Scopri di più
Deepfake porn
Deepfake porn
scopri di più

Phone: +39 393 432 07 43
Email: helpline@ctrl-alt-del.eu

Contattaci il mercoledì dalle 14:00 alle 16:00

Se qualcuno ti ha chiesto di mostrarti in webcam, se hai mandato dei selfie spinti al tuo fidanzato o alla tua fidanzata e questo/a li ha inviati ad altre persone, se hai trovato del tuo materiale intimo sui siti porno o sui social, se il/la ragazzo/a che hai rifiutato ti ridicolizza sulle chat di gruppo, se il tuo fidanzato o alla tua fidanzata ti controlla il cellulare, potresti essere stato vittima di reati on line. In questi casi è importante non isolarsi o vergognarsi, ma è necessario chiedere aiuto, possibilmente ad un esperto del settore.
Queste situazioni possono essere molto pericolose ed è importante intervenire tempestivamente. Non siamo qui per giudicare i tuoi comportamenti, ma per ascoltarti ed aiutarti a risolvere il problema.

Se un tuo amico o una tua amica sono stati vittime di reati on line, se hai ricevuto sul telefono delle loro foto e video intimi o magari hai visto questo materiale navigando sul web, se sai che sono in contatto con persone sconosciute e ritieni che possano essere in pericolo, se noti che stanno vivendo una relazione “violenta” e “possessiva” offri loro il tuo sostegno, facendo capire che non sono soli.
È importante agire quanto prima, confrontandosi con una persona esperta dell’argomento che possa offrirvi l’aiuto necessario.

Se hai condiviso in chat le foto o i video intimi del tuo fidanzato o della tua fidanzata, se hai preso in giro un ragazzo o una ragazza per il suo aspetto fisico dopo essere stato rifiutato o rifiutata, se controlli il telefono del tuo partner, potresti aver commesso dei reati online. Probabilmente pensavi si trattasse di una “bravata”, ma le conseguenze ti sono sfuggite di mano. Anche in questo caso è importante rivolgersi ad un esperto, anche solo per un consulto o un chiarimento.
Nessuno è qui per giudicarti, ma per aiutarti. Intervenire tempestivamente è importante per evitare ulteriori conseguenze negative, per te e per l’altra persona coinvolta.

Ricorda che in tutti questi casi anche i tuoi genitori e gli insegnanti sono al tuo fianco, non temere di confidarti con un adulto di cui ti fidi.

Per garantire la tua sicurezza online

È utile che tu tenga sempre a mente queste buone pratiche da attuare per la tua sicurezza online

Non fornire dati personali (nome, cognome, età, indirizzo di residenza, numeri di telefono, etc..) tuoi o dei tuoi famigliari;

Non fornire troppi dettagli sulla tua vita privata, dove ti ritrovi con gli amici, dove pratichi sport, il tuo locale preferito, la scuola che frequenti, il nome dei tuoi amici;

Evita incontri personali con persone che hai conosciuto sul web e delle quali non conosci la reale identità;

Imposta i parametri della privacy dei tuoi account social così che siano accessibili e consultabili solo dai tuoi amici;

Non attivare la geolocalizzazione sul cellullare mentre effettui delle “dirette” sui social;

Non rispondere a messaggi di sconosciuti che ti richiedono foto o video intimi in cambio di soldi, blocca subito il contatto e salva le prove informatiche

Non inviare a sconosciuti foto o video intimi tramite socialnetwork, in particolare evita di inviare materiale facilmente riconducibile alla tua identificazione (soprattutto evita di riprendere il volto) e che potrebbe facilmente diventare “virale”. Ricorda che tutto ciò che finisce in rete difficilmente può essere eliminato del tutto, soprattutto se sottoposto a numerose condivisioni;

Non inoltrare ad amici o amiche e fidanzati/e foto o video della tua intimità. Un fidanzamento può finire, un amico può fare una “bravata” e si rischia di perdere facilmente il controllo della diffusione sul web di questo materiale;

Se il tuo partner, il tuo ex o altri malintenzionati ti ricattano, ti fanno pressioni o ti minacciano per ottenere l’invio di tue foto o video intime ovvero prestazioni sessuali non acconsentire a quanto richiesto. Salva le conversazioni avvenute mediante screenshot e raccogli più prove possibili per poter denunciare il responsabile. Cedere alle richieste del ricattatore non ti libererà dallo stesso che, anzi, di fronte a comportamenti di accondiscendenza aumenterà le sue richieste illecite.

Raccogli le prove dell’illecito subito

Non cancellare o modificare file, immagini e video sul computer, telefonino, tablet ed altri supporti informatici utilizzati in modo da non rischiare di perdere dati che possono essere importanti per le indagini.

Qualora siano state diffuse senza il tuo consenso immagini o video privati e gli stessi siano finiti, ad esempio, sui siti porno, è importante salvare il link così da poter richiederne il blocco immediato al gestore del sito.  

La raccolta delle prove, così come una denuncia effettuata in tempi rapidi, può rendere più agevole il lavoro degli investigatori nel rintracciare e raccogliere le varie prove informatiche, con particolare riguardo agli indirizzi Ip e file di log, necessari per individuare e perseguire i responsabili.

Se sei vittima di ricatti, violenze, minacce è importante non cedere alle richieste del malintenzionato ma attivarsi immediatamente per salvare le prove dell’illecito e sporgere denuncia.

Sei un genitore o un insegnante?

Credi di esserti imbattutto in una situazione che mette a rischio dei minori?

Scopri cosa puoi fare